Italiano English San Leo Official Facebook page San Leo Official Twitter profile San Leo Official Flickr page San Leo Official YouTube channel San Leo Official Instagram profile
  • San Leo official website
  • The Bandiera Arancione award
  • Borghi più belli d'Italia
  • The most beautiful villages in Italy association (I Borghi più belli d'Italia)
Events in San LeoManifestazioni San LeoArchivio eventi San LeoEvents in San LeoEvents in San LeoEvents in San Leo
« Planned events in San Leo

CITTADINANZA ONORARIA A CARLO PETRINI (SLOW FOOD)

Venerdì 10 Aprile 2015
L´Amministrazione Comunale, nel Consiglio svoltosi nella serata del giorno 8 aprile 2015, ha conferito "cittadinanza onoraria", ovvero lo stato di cittadino leontino, al celeberrimo Dott. Carlo Petrini, fondatore di "Slow food".


CITTADINANZA ONORARIA A CARLO PETRINI (SLOW FOOD)

La “consegna” avverrà a partire dalle ore 11,00 Palazzo Mediceo, San Leo RN, Venerdì 10 aprile 2015 (si veda allegato programma)

Sindaco Mauro Guerra. “Il fatto che Petrini abbia accettato la cittadinanza onoraria, cosa affatto scontata per altre realtà, è per noi un grande dono, un atto di generosità che il Dott. Carlo Petrini, personalità “di casa” nel Montefeltro ed in Valmarecchia, ha voluto concederci, a conferma della bontà del lavoro svolto in questi anni con tanto impegno,per la promozione della Città”

La cittadinanza onoraria è una onorificenza concessa dal Consiglio Comunale per una persona non residente, che per motivi diversi, è ritenuta legata alla città per il suo impegno o per le sue opere.
Tale riconoscimento intende onorare l'interesse e la passione dimostrata verso la realtà di San Leo, l’antica Montefeltro, il territorio rurale della Valmarecchia e le contestuali eccellenze e produzioni enogastronomiche.
Pertanto, vi rientra a buon merito il dott. Carlo Petrini, gastronomo, giornalista, scrittore, attivista italiano, fondatore della nota Associazione Slow Food  che si batte, da decenni, anche in supporto e difesa di un nuovo modello di agricoltura sostenibile e per riconoscere adeguatamente il ruolo delle comunità rurali.
Ideatore di importanti manifestazioni di rilievo internazionale come Cheese, il Salone del Gusto di Torino, Terra Madre, Carlo Petrini, a conferma della sua caratura internazionale, è stato addirittura annoverato dal quotidiano inglese Guardian (2008) tra le “50 persone che potrebbero salvare il pianeta”.
Associare il nome della Città a personaggi di caratura internazionale come Carlo Petrini è per San Leo un vanto e veicolo promozionale di notevole portata, consolidando l’orientamento di valorizzazione intrapreso in questi anni. Petrini si aggiunge ai precedenti ed illustri cittadini onorari di San Leo: lo scrittore Fabio Tombari, il compositore Ennio Morricone, il saggista Umberto Eco.

Invitate le Amministrazioni Locali - in particolare Pennabilli (“Gli Antichi frutti d’Italia s’incontrano a Pennabilli”,) e Santarcangelo di Romagna (Città Slow) -, Regione Emilia (presente con l’Ass. Emma Petitti), Provincia di Rimini, Unione Comuni Valmarecchia, le realtà che si occupano di biodiversità nel Montefeltro ed in provincia di Rimini, le Associazioni di categoria che si occupano di enogastronomia e territorio ed altri soggetti locali che lavorano nei settori curati dall’opera di Petrini (agricoltori, produttori, consorzi, associazioni...).

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Laboratorio di ricerca sulle città, Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione, Università di Bologna, Istituto Einaudi di Novafeltria, Associazione Tonino Guerra, produttori ed esercenti del Montefeltro e Valmarecchia, Comitato Turistico Leontino, Pro Loco San Leo, con l’organizzazione di uno spazio dedicato alle eccellenze agroalimentari locali, all’interno del Palazzo Mediceo.

La cittadinanza è invitata, ingresso libero.
 
Info: IAT San Leo 0541 926967 info@san-leo.it





  • Temperatura: 0°C
  • How to reach San Leo, in Italy Getting here

    San Leo lies in Rimini's hinterland, in southern Emilia Romagna, on the border of Tuscany, Le Marche Region and the Republic of San Marino.
    Look at the map »