Italiano English San Leo Official Facebook page San Leo Official Twitter profile San Leo Official Flickr page San Leo Official YouTube channel San Leo Official Instagram profile
  • San Leo official website
  • The Bandiera Arancione award
  • Borghi più belli d'Italia
  • The most beautiful villages in Italy association (I Borghi più belli d'Italia)
Events in San LeoManifestazioni San LeoArchivio eventi San LeoEvents in San LeoEvents in San LeoEvents in San Leo
« Planned events in San Leo

Teatro per ragazzi a Pietracuta

Da sabato 18 gennaio 2014 al 29 marzo 2014
Terzo appuntamento con la ricca rassegna Un Teatro per i Ragazzi 2014 del Teatro di San Leo a Pietracuta. Ad andare in scena, sabato 15 febbraio alle ore 21, sarà Ferruccio Filipazzi con Goccia e goccia, le avventure di un piccolo fiume, tenera e delicata "fiaba ecologica" sull´importanza vitale dell´acqua. La pièce vede la partecipazione di Massimo Ottoni e i suoi disegni sulla sabbia.

Teatro per ragazzi a Pietracuta

 

La rassegna per i ragazzi e le famiglie della Valmarecchia giunge alla sua quinta edizione.
Sei appuntamenti serali con il miglior Teatro Ragazzi italiano!

Con il 2014, giunge alla sua quinta edizione UN TEATRO PER I RAGAZZI, la rassegna proposta dal Teatro di San Leo a Pietracuta per tutti i ragazzi e le famiglie della Valmarecchia.
In tutte le sue precedenti edizioni, Un Teatro per i Ragazzi si è contraddistinto per il grande successo registrato (con numerosi ‘sold out”), e per l’elevatissima qualità e policromia artistica degli spettacoli ospitati. Negli anni, infatti, considerata l’esuberante richiesta del pubblico, la rassegna è quantitativamente cresciuta e, anche per il 2014, arriveranno a San Leo sei spettacoli, proposti come d’abitudine in orario serale, scelti tra le eccellenze del Teatro Ragazzi italiano.

Le proposte alterneranno fiabe ‘classiche’ e tradizionali come Chi ha pescato il pesciolino d’oro?, I tre porcellini e Peter Pan; fiabe “ecologiche” come Goccia e goccia. Le avventure di un piccolo fiume e Fattoria allegria, e la rilettura in chiave musicale del classico Cappuccetto Rosso, qui ‘ribattezzato’ Cappuccetto Blues!
Spettacoli molto diversi tra loro, accomunati però da un linguaggio poetico, gaio, attento tanto al messaggio formativo quanto alla garanzia del grande divertimento sia per il pubblico dei ragazzi che per quello degli adulti!

Un Teatro per i Ragazzi è organizzato dall’Amministrazione Comunale di San Leo con la collaborazione artistica e culturale di Accademia Perduta/Romagna Teatri, che hanno condiviso la scelta artistica e stilistica di qualificare il Teatro di Pietracuta come luogo deputato alla rappresentazione del migliore Teatro Ragazzi italiano all’interno della Rete Teatrale della Valmarecchia, offrendo al contempo tante occasioni, oggi rarissime, di condivisione, interazione e crescita culturale per le tante famiglie del territorio.



Sabato 15 Febbraio 2014 – Ore 21

FERRUCCIO FILIPAZZI
Goccia a goccia
Le avventure di un piccolo fiume
 di Ferruccio Filipazzi
con Ferruccio Filipazzi, Massimo Ottoni

Terzo appuntamento con la ricca rassegna Un Teatro per i Ragazzi 2014 del Teatro di San Leo a Pietracuta. Ad andare in scena, sabato 15 febbraio alle ore 21, sarà Ferruccio Filipazzi con Goccia e goccia, le avventure di un piccolo fiume, tenera e delicata “fiaba ecologica” sull’importanza vitale dell’acqua. La pièce vede la partecipazione di Massimo Ottoni e i suoi disegni sulla sabbia.

È una storia di crescita, una storia di iniziazione. Una goccia, due gocce, mille gocce… un fiume. Acqua trasparente, acqua che corre, salta, si tuffa. Incontra sassi, pesci, alghe e piante.
Il fiume come un bambino. All’inizio, goccia a goccia, passo passo, i primi salti, i tuffi,  capriole e capitomboli… e poi le corse, le corse… La notte arriva all’improvviso, proprio adesso che c’è da attraversare il bosco e la luna tra le foglie disegna ombre e animali feroci.
Le tinche, le carpe, i lucci, come nonni pazienti, raccontano cento volte al piccolo fiume una storia piena di avventure e di colori che arriva fino al mare.
“Ancora, ancora!”. Ma gli occhi si chiudono, è tempo di sognare… il mare!
“Eccomi qua! Dopo tanti anni con la voce e la mia chitarra a mettermi ancora in gioco ed esplorare possibilità narrative, finché riuscirò a divertirmi e divertire. E allora continuo a raccontare anche ad un pubblico piccolo da rispettare e prendere per mano per viaggiare insieme scegliendo le parole significative, i silenzi, i sussurri del canto e le esplosioni di ritmi e di suoni. Proverò, seguendo la curiosità, a raccontare come sempre la storia “di sempre”, le storie “altre” che diventano nostre per crescere e sognare un mondo migliore.
Massimo, ora figurativo ora astratto, è stato per me  un incontro felice, un amico che a volte ha sottolineato, altre volte anticipato sorprendentemente i miei sogni. Spero che riuscirà a riempire i vostri occhi di immagini, come riempie la scena. Questa volta, per un pubblico più piccolo, non sarà solo il raffinato bianco/nero della sabbia, ma  anche sagome ritagliate, giochi d’acqua e colori.” (Ferruccio Filipazzi)

Biglietti: 6 euro (prezzo unico ragazzi e adulti).
Prevendita: presso Circolo ARCI (Viale Umberto Primo 175, Pietracuta).
Prenotazioni telefoniche (tel. 0541 9237320541 923732): dal martedì alla domenica dalle ore 12,30 alle ore 19 e dalle ore 19,30 alle ore 23,30. I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere regolarizzati e ritirati il giorno stesso dello spettacolo entro le ore 20. I biglietti non ritirati verranno rimessi in vendita. La biglietteria del Teatro di Pietracuta apre, nelle sere di spettacolo, alle ore 20.

www.teatrivalmarecchia.it - www.accademiaperduta.it

 

TUTTI GLI SPETTACOLI NEL DETTAGLIO…

Sabato 18 gennaio 2014 – ore 21.00

“CHI HA PESCATO IL PESCIOLINO D’ORO?”

GLI ALCUNI 

Lo spettacolo prende spunto dalla fiaba della tradizione popolare “il Pesciolino d’oro” che viene utilizzata come pretesto per una nuova avventura di Idea (l’attrice Laura Fintina) e dei suoi inseparabili amici: il furbo Calzino (un serpentello a forma di calzino) e dall’uccellino Blublù. L’avversaria di Idea, la perfida Maga Cornacchia, pesca il pesciolino d’oro con l’intenzione di utilizzare i tre desideri a disposizione, per diventare bellissima, ricchissima e per ultimo trasformare in statue di neve Idea, Calzino e Blublù.

La missione che aspetta la nostra eroina e i suoi amici è di trovare il covo di Maga Cornacchia (dove ha nascosto il Pesciolino d’oro) prima che sia troppo tardi. Partono verso le fredde terre in cui vive la Maga e incontrano degli amici che cercano di aiutarli, devono superare delle prove di abilità e, grazie all’aiuto del

pubblico, ce la faranno. Ma arrivati al covo avranno una brutta sorpresa: ce la faranno lo stesso a liberare il Pesciolino d’oro?

 

Sabato 1 febbraio 2014 – ore 21.00

“I TRE PORCELLINI”

TANTI COSI PROGETTI

Per difendersi dal loro (e nostro) feroce nemico, il lupo malvagio, il porcellino più piccolo costruisce una casetta con la paglia e il mediano con la legna: entrambi ergono i loro rifugi in fretta, in modo da poter rimanere più tempo possibile per dedicarsi ai giochi. Pagheranno la loro superficialità quando il lupo, distruggendo le case in un sol soffio, se li mangerà avidamente. Il fratellino più grande invece , con fare saggio e prevedendo la pericolosità e l’astuzia del lupo, costruisce una solida casa di mattoni e, alla fine, riesce a sconfiggerlo. 

I tre porcellini insegna in modo divertente e drammatico, soprattutto rivolgendosi ai bambini più piccoli, che non bisogna essere pigri e prendercela comoda, potrebbe essere molto pericoloso : il senso della storia è di far capire che la sopravvivenza dipende da un duro lavoro unito alla capacità di essere previdenti. Le case che i tre porcellini costruiscono simboleggiano il progresso dell’uomo nella storia, nel corso della propria vita; con il terzo porcellino si arriva alla maturità, all’intelligenza attraverso le quali è possibile sconfiggere potenze forti e insidiose.

 

Sabato 15 febbraio 2014 – ore 21.00

“GOCCIA A GOCCIA, le avventure di un piccolo fiume”

FERRUCCIO FILIPAZZI

E’ una storia di crescita, una storia di iniziazione. Una goccia, due gocce … mille gocce … un fiume. Acqua trasparente, acqua che corre, salta, si tuffa. Incontra sassi, pesci, alghe e piante. Il fiume come un bambino.

All’inizio, goccia a goccia, passo  passo, i primi salti, i tuffi,  capriole e capitomboli… e poi le corse, le corse… La notte arriva all’improvviso, proprio adesso che c’è da attraversare il bosco e la luna tra le foglie disegna ombre e animali feroci. Le tinche, le carpe, i lucci, come nonni pazienti, raccontano cento volte al piccolo fiume una storia piena di avventure e di colori che arriva fino al mare. “Ancora, ancora!”

Ma gli occhi si chiudono, è tempo di sognare… il mare!

Continua il felice sodalizio tra Ferruccio che canta e racconta e Massimo che narra con immagini in movimento.

 

Sabato 1 marzo 2014 – ore 21.00

“CAPPUCCETTO BLUES”

TEATRO INVITO

Due bluesman, due musicisti girovaghi, un po’ straccioni e un po’ poeti. ricordano i bei tempi andati, quelli del vecchio zio George, il grande George “Howling” Wolf, artista trasformista, in grado di camuffarsi in men che non si dica nei modi più impensati: bambina, vecchietta… Purtroppo finito male. Incidente di caccia. Ricordando i bei tempi cantano le loro arie preferite: l’inno dei lupi, la ballata della nonna malata,  il blues del cacciatore. Stanno andando a Wolf City, al Wolf Pride, il raduno dei lupi. Tutti ce l’hanno con i lupi solo perché han sempre fame: per questo sono reietti. Ma è il tempo del riscatto! E’ ora che si stabilisca la verità. Perciò i due lupi racconteranno la storia a modo loro. Chissà se questa volta l’arte dell’inganno darà i suoi frutti? Chissà come placare questa fame da lupi? Lo spettacolo vuole essere una versione di Cappuccetto Rosso “dal punto di vista dei lupi”. I due attori si muovono tra gag clownesche, giochi di parole e trasformazione degli oggetti, rivelandosi un’irresistibile coppia comica. Le canzoni sono originali, cantate e suonate dal vivo. Il tutto è condito con un pizzico di magia, dando vita a una performance molto divertente, sia per i bambini sia per i grandi.

 

Sabato 15 marzo 2014 – ore 21.00

“FATTORIA ALLEGRIA”

TEATRO PROVA

Lo spettacolo è la riscrittura teatrale del libro di Stefania Pendezza “Le Agriavventure del Topino Pino” edito dalla Regione Lombardia- Direzione Generale Agricoltura, arricchita dai contributi tratti da diversi manuali agroalimentari della stessa autrice e da alcune suggestioni della favola di Esopo “Il topo di città e il Topo di Campagna”. La scoperta della fattoria diventa un viaggio curioso e divertente nel mondo agricolo e nei suoi prodotti attraverso la vita ed i processi che vi si svolgono, invitando i giovani spettatori ad apprezzare e gustare i prodotti della terra. Il testo pensato per i piccoli, coniuga l’aspetto scientifico con quello della cultura e della tradizione, in un’esperienza dove la narrazione, l’animazione di oggetti, il canto e la danza si uniscono alla scoperta sensoriale della fattoria. L’allestimento e gli oggetti di scena sono realizzati con la trasformazione di tovaglie, tovaglioli, cuscini, presine, bavaglini, guanti da cucina, aghi, gomitoli di lana: attraverso la piegatura e il loro assemblaggio gli attori presenteranno gli animali della fattoria. Piccoli arcolai della lana diventeranno le arnie delle api, il cesto di paglia si trasformerà in gallina, la cassetta della frutta in piccolo orto e i tovaglioli in colorati coniglietti: imparare giocando con la manualità e l’uso fantastico di oggetti della quotidianità domestica di antico sapore.

 

Sabato 29 marzo 2014 – ore 21.00

“PETER PAN”

TEATRO DEL CANGURO

C'è una stanza: quella di Wendy e degli altri bambini dove a volte c'è anche una mamma che racconta storie. Lì tutto è caldo, protetto, rassicurante...forse un pò monotono. Di fuori al contrario c'è il mondo di Peter: senza obblighi, senza regole pesanti, pieno di cose e di esseri strani e suggestivi, tutti inafferrabili ed inconsistenti, perchè forse la fantasia e l'infanzia sono proprio così. C'è il paese di Peter e degli altri "bambini perduti": un paese che esiste solo perchè lo si vuole raccontare e perchè si ha voglia di vederlo. Un paese che, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non è poi così "ampio ed esteso, con seccanti distanze tra un'avventura e l'altra". C'è infine una finestra dove Peter vola per "predare" storie, così come fanno le rondini che, a tale scopo, nidificano sui cornicioni delle case. Una finestra attraverso la quale entrano ed escono: fate, bambini, sorrisi strappati, baci non dati, occhi sgranati, voglie, paure, sogni, speranze, e tutti quei pensieri, così leggeri, che ti sollevano dolcemente nell'aria e ti fanno volare.

Biglietto unico Euro 6

La prevendita si effettua presso: CIRCOLO ARCI Viale Umberto Primo 175 - Pietracuta (RN) Tel. 0541.9237320541.923732

Prenotazioni telefoniche dal martedì alla domenica dalle 12.30 alle 19.00 e dalle 19.30 alle 23.30 - chiuso il lunedì. I biglietti prenotati dovranno essere regolarizzati e ritirati il giorno stesso

dello spettacolo entro le 20.00. I biglietti non ritirati verranno rimessi in vendita. La biglietteria del Teatro di Pietracuta apre il sabato sera alle ore 20.00

Info: Ufficio Turistico - San Leo Tel.0541.9269670541.926967 Numero Verde 800.553.800800.553.800 info@sanleo2000.it

www.teatrivalmarecchia.it - www.accademiaperduta.it



  • Temperatura: 0°C
  • How to reach San Leo, in Italy Getting here

    San Leo lies in Rimini's hinterland, in southern Emilia Romagna, on the border of Tuscany, Le Marche Region and the Republic of San Marino.
    Look at the map »